BANDI ED AGEVOLAZIONI

BANDI ED AGEVOLAZIONI

SCOPRI LE OPPORTUNITÀ E I BANDI ATTIVI

Segnaliamo, di seguito i principali strumenti di agevolazione (in forma di contributo a fondo perduto, finanziamento agevolato o credito di imposta) di possibile interesse delle imprese associate e attualmente attivi nel panorama Regionale e Nazionale e quelli la cui emanazione è prevista a breve.

Si ricorda che in Confcommercio Vicenza è attivo, grazie anche alla partnership con una società specializzata, lo Sportello Bandi ed Agevolazioni che permette di valutare le opportunità inerenti le agevolazioni pubbliche e che supporta le imprese nella predisposizione delle relative domande. Per ulteriori informazioni si invia a contattare i nostri uffici al tel. 0444 964300.

BANDI ATTIVI


BANDI DI PROSSIMA USCITA


BANDI ATTIVI

  • VOUCHER INNOVATION MANAGER

    OGGETTO Contributo a fondo perduto in forma di voucher, a beneficio delle micro, piccole e medie imprese per l'acquisto di consulenze specialistiche in materia di processi di trasformazione tecnologica e digitale, attraverso le tecnologie abilitanti previste dal Piano nazionale impresa 4.0, e di processi di ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi dell'impresa, compreso l'accesso ai mercati finanziari e dei capitali.
    
    SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare del contributo le PMI.
    
    SPESE AMMISSIBILI Si considerano ammissibili al contributo le spese sostenute a titolo di compenso per le prestazioni di consulenza specialistica rese da un manager dell'innovazione qualificato, indipendente e inserito temporaneamente, con un contratto di consulenza di durata non inferiore a nove mesi, nella struttura organizzativa dell'impresa al fine di indirizzare e supportare i processi di innovazione, trasformazione tecnologica e digitale attraverso l'applicazione di una o piu' delle seguenti tecnologie abilitanti:
    a) big data e analisi dei dati;
    b) cloud, fog e quantum computing;
    c) cyber security;
    d) integrazione delle tecnologie della Next Production Revolution (NPR) nei processi aziendali, anche e con particolare riguardo alle produzioni di natura tradizionale;
    e) simulazione e sistemi cyber-fisici;
    f) prototipazione rapida;
    g) sistemi di visualizzazione, realta' virtuale (RV) e realta' aumentata (RA);
    h) robotica avanzata e collaborativa;
    i) interfaccia uomo-macchina;
    j) manifattura additiva e stampa tridimensionale;
    k) internet delle cose e delle macchine;
    l) integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali;
    m) programmi di digital marketing, quali processi trasformativi e abilitanti per l'innovazione di tutti i processi di valorizzazione di marchi e segni distintivi (c.d. «branding») e sviluppo commerciale verso mercati;
    n) programmi di open innovation.
    
    Sono inoltre ammissibili al contributo le spese sostenute per le prestazioni di consulenza specialistica rese all’impresa al fine di indirizzarne e supportarne i processi di ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi, compreso l'accesso ai mercati finanziari e dei capitali, attraverso:
    a) l'applicazione di nuovi metodi organizzativi nelle pratiche commerciali, nelle strategie di gestione aziendale, nell'organizzazione del luogo di lavoro, a condizione che comportino un significativo processo di innovazione organizzativa dell'impresa;
    b) l'avvio di percorsi finalizzati alla quotazione su mercati regolamentati o non regolamentati, alla partecipazione al Programma Elite, all'apertura del capitale di rischio a investitori indipendenti specializzati nel private equity o nel venture capital, all'utilizzo dei nuovi strumenti di finanza alternativa e digitale quali, a titolo esemplificativo, l'equity crowdfunding, l'invoice financing, l'emissione di minibond.
    
    Il contenuto e le finalità delle prestazioni consulenziali rilevanti agli effetti dell'ammissione al contributo, nonché le modalità organizzative adottate per il loro concreto svolgimento nel corso del rapporto, devono risultare dal contratto di consulenza specialistica sottoscritto tra l'impresa o la rete di imprese e la società di consulenza o il manager dell'innovazione.

    IL MANAGER Per manager dell'innovazione qualificato e indipendente si intende un manager o una società di consulenza iscritti in un apposito elenco ministeriale che risulti indipendente rispetto all'impresa nella cui struttura viene temporaneamente inserito. Possono essere considerate ammissibili solo le spese relative a prestazioni dedotte in contratti di consulenza specialistica sottoscritti successivamente alla data di presentazione della domanda di ammissione al contributo.

    MISURA DEL CONTRIBUTO
    50% nei confronti delle micro e piccole imprese (nel limite massimo di 40.000 euro).
    30% nei confronti delle medie imprese (nel limite massimo di 25.000 euro).
    Nel rispetto dei limiti del Regolamento De Minimis
    
    PRESENTAZIONE DOMANDE Le domande possono essere compilate a partire dalle ore 10.00 del 7 novembre 2019 e fino alle ore 17.00 del 26 novembre 2019 (attraverso una procedura informatica alla quale si accede con firma digitale) ed inviate a partire dalle ore 10 del 3 dicembre 2019.

  • TAX CREDIT LIBRERIE

    FISSATI I TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE PER IL TAX-CREDIT 2019

    Nel periodo compreso dal 01.07.2019 alle ore 12.00 del 30.09.2019 sarà possibile inviare le domande per il Tax Credit, esclusivamente tramite il portale dedicato taxcredit.librari.beniculturali.it
    Gli utenti che hanno presentato istanza o effettuato l’accesso al portale nell’anno precedente, devono comunque effettuare una nuova registrazione a partire dalla data suindicata.
    Analogamente allo scorso anno,  si tratta di un credito d'imposta parametrato agli importi pagati a titolo di IMU, TASI e TARI con riferimento ai locali dove si svolge l’attività di vendita di libri al dettaglio (esercenti di attività commerciali che operano nel settore della vendita al dettaglio di libri in esercizi specializzati con codice Ateco principale 47.61 o 47.79.1),  nonché  alle  eventuali spese di locazione o ad altre spese.

    Il credito d'imposta é stabilito nella misura massima di 20.000 euro per gli esercenti di librerie che non risultano ricomprese in gruppi editoriali dagli stessi direttamente gestite, e di 10.000 euro per gli altri esercenti.
    Per il corrente anno 2019 lo stanziamento previsto è di 5 milioni di euro (un milione in più rispetto allo scorso anno).

    ALI Confcommercio  invita le librerie a valutare attentamente l’opportunità di produrre la domanda, considerando che lo scorso anno non tutti i richiedenti hanno ottenuto i benefici, riservati alla fine soltanto alle librerie con fatturato inferiore ai 300.000; ciò in considerazione anche: 
    • dell’alto numero di domande pervenute,
    • dei criteri adottati, già contestati da parte di ALI,
    • dell’esiguità delle risorse (quest’anno incrementate di un milione di euro rispetto lo scorso anno).

    ALI in ogni caso reitera alle competenti sedi ministeriali la richiesta di una revisione dei criteri di ripartizione delle risorse affinché si possa pervenire alla distribuzione delle somme disponibili a tutte le imprese richiedenti.
    

  • BANDO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE NUOVE IMPRESE ANCHE COMPLEMENTARI AL SETTORE TURISTICO TRADIZIONALE (Azione 3.3.4 sub. A del POR FESR Veneto)

    Pubblicato con DGR n. 1016 del 12 luglio 2019 il bando POR FESR 2014-2020 Azione 3.3.4 "Sostegno alla competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche, attraverso interventi di qualificazione dell'offerta e innovazione di prodotto/servizio, strategica ed organizzativa". Sub-azione A "Attivazione di nuove imprese anche complementari al settore turistico tradizionale".

    Scopo del bando (seconda edizione), è di promuovere e sostenere l’attivazione di nuove imprese, anche complementari al settore turistico tradizionale, per la realizzazione di prodotti turistici nuovi rispetto al contesto (cicloturismo, turismo equestre, turismo enogastronomico e di altri segmenti turistici innovativi), per favorire il riposizionamento differenziato della destinazione turistica, nonché lo sviluppo di nuovi prodotti e nuovi servizi.

    Beneficiari: nuove micro, piccole e medie imprese anche complementari al settore turistico tradizionale, iscritte al Registro delle Imprese da non più di 12 mesi, localizzate:
    · nei comuni dei Sistemi Turistici tematici “Dolomiti”, “Montagna veneta”, “Terme Euganee e termalismo veneto” che abbiano aderito a ODG riconosciute;
    · nei comuni attraversati da itinerari cicloturistici, e comuni confinanti

    Contributo: a fondo perduto, concesso in misura pari al 50% della spesa ammissibile
    · contributo massimo 100.000 euro su spesa pari o superiore a 200.000 euro
    · contributo minimo: 25.000 € su spesa pari a 50.000 €.

    Presentazione delle domande  dal 25 luglio al 28 novembre 2019.

  • CONTRIBUTO A COPERTURA DEI TRIBUTI COMUNALI A FAVORE DI AMPLIAMENTI DI ESERCIZI COMMERCIALI E RIAPERTURE DI ESERCIZI CHIUSI DA ALMENO SEI MESI IN COMUNI CON MENO DI 20 MILA ABITANTI

    A partire dal 1 gennaio 2020 è prevista la possibilità di chiedere un contributo da parte di soggetti che procedono all'ampliamento di esercizi commerciali già esistenti o alla riapertura di esercizi chiusi da almeno 6 mesi, siti in Comuni con popolazione fino a 20.000 abitanti.

    Il contributo è riferito ai tributi comunali dovuti dall'esercente e regolarmente pagati nell'anno precedente a quello nel quale è presentata la richiesta di concessione, fino al 100% dell’importo ed è concesso per l’anno nel quale avviene l’apertura o l’ampliamento degli esercizi e per i 3 anni successivi.

    Non è ammesso il contributo in caso di subentri, a qualunque titolo, in attività già esistenti precedentemente interrotte, in caso di aperture di nuove attività e in caso di riaperture, conseguenti a cessione di un’attività preesistente da parte del medesimo soggetto che la esercitava in precedenza o, comunque, di un soggetto, anche costituito in forma societaria, che sia ad esso direttamente/indirettamente riconducibile.

    Per usufruire dell’agevolazione in esame i soggetti interessati devono presentare richiesta entro il 28 febbraio di ogni anno, presso il Comune in cui è situato l’esercizio. Il Comune, dopo aver verificato la dichiarazione presentata ed il regolare avvio/mantenimento dell’attività, determina la misura del contributo spettante.

  • NUOVA SABATINI

    OGGETTO. Lo strumento agevolativo definito Nuova Sabatini è finalizzato ad accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese e migliorare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese (PMI)

    SPESE AMMISSIBILI. Sono ammessi alle agevolazioni gli investimenti avviati successivamente alla data della domanda di accesso ai benefici e conclusi entro dodici mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento. Gli interventi devono riguardare l’acquisto o l’acquisizione in leasing di nuovi:
    • macchinari;
    • impianti;
    • attrezzature
    • beni strumentali ad uso produttivo
    • hardware,
    • software e tecnologie digitali
    L'importo complessivo dell'investimento non può essere inferiore a 20.000 euro.

    AGEVOLAZIONI. Concessione da parte degli istituti bancari di finanziamenti alle micro e PMI nonchè di un contributo da parte del Ministero dello Sviluppo Economico rapportato agli interessi sui finanziamenti.

    PRESENTAZIONE DOMANDE. E’ possibile presentare richiesta fin da ora. Sportello aperto fino ad esaurimento delle risorse.

  • IPERAMMORTAMENTO

    OGGETTO Supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, in beni materiali e immateriali (software e sistemi IT) funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi.

    SPESE AMMISSIBILI Nuovi processi produttivi che si basano su:
    • tecnologie di produzione di prodotti realizzati con nuovi materiali
    • meccatronica
    • robotica
    • utilizzo di tecnologie ICT avanzate per la virtualizzazione dei processi di trasformazione
    • sistemi per la valorizzazione delle persone nelle fabbriche
    • Sono ammissibili, previa verifica delle relative caratteristiche, macchinari e attrezzature acquistati nel corso del 2019 come:
       o macchine utensili (anche per confezionamento e imballaggio)
       o impianti per la realizzazione di prodotti
       o robot
       o magazzini automatizzati ecc..

    ENTITÀ La Legge di Bilancio 2019 prevede che il costo di acquisto sia maggiorato del 170% su tre scaglioni:
    • 270% per investimenti fino a 2,5 milioni
    • 200% per investimenti da 2,5 a 10 milioni
    • 150% per quelli oltre i 10 milioni e fino a un tetto massimo dei 20 milioni

    PRESENTAZIONE DOMANDE Si accede in maniera automatica in fase di redazione di bilancio.

  • CREDITO IMPOSTA R&S

    OGGETTO. Incentivare le attività di ricerca e sviluppo.

    SPESE AMMISSIBILI. Sono ammesse a contributo le seguenti spese:
    • lavori sperimentali o teorici finalizzati all’acquisizione di nuove conoscenze;
    • ricerca pianificata o indagini critiche;
    • acquisizione, combinazione, strutturazione e utilizzo delle conoscenze e capacità esistenti di natura scientifica, tecnologica e commerciale allo scopo di produrre piani, progetti o disegni per prodotti, processi o servizi nuovi, modificati o migliorati;
    • produzione e collaudo di prodotti, processi e servizi;
    Non si considerano attività di ricerca e sviluppo le modifiche ordinarie o periodiche apportate a prodotti, linee di produzione, processi di fabbricazione, servizi esistenti e altre operazioni in corso, anche quando tali modifiche rappresentino miglioramenti.

    ENTITÀ. Credito d’imposta fino al 50%.
    Il credito d’imposta è riconosciuto, fino ad un importo massimo annuale di euro 10 milioni per ciascun beneficiario, a condizione che siano sostenute spese per attività di ricerca e sviluppo almeno pari a euro 30.000.

    PRESENTAZIONE DOMANDE. Il credito d’imposta:
    •    va indicato nel modello UNICO relativo al periodo d’imposta nel corso del quale lo stesso è maturato;
    •    non concorre alla formazione del reddito né della base imponibile IRAP;
    •    non rileva ai fini del rapporto di deducibilità degli interessi passivi ex artt. 61 e 109, TUIR;
    •    è utilizzabile esclusivamente in compensazione

  • FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER LA REALIZZAZIONE DI INIZIATIVE PROMOZIONALI PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE/MOSTRE SUI MERCATI EXTRA UE

    FINALITÀ. Sostenere la partecipazione delle piccole e medie imprese ad una o più fiere e/o mostre nei Paesi extra UE

    BENEFICIARI. Piccole medie imprese aventi sede legale in Italia
     
    IMPORTO DEL FINANZIAMENTO E TASSO DI AGEVOLAZIONE: il finanziamento copre il 100% delle spese preventivate, fino ad un massimo di € 100.000,00 e comunque nei limiti previsti dal Regolamento UE n.1407/2013, relativo agli aiuti di importanza minore "de minimis".
    Il tasso agevolato è pari al 10% del tasso di riferimento di cui alla normativa comunitaria vigente alla data della delibera di concessione del finanziamento (consultabile sul sito www.simest.it).

    SPESE FINANZIABILI. Spese sostenute a partire dalla data di presentazione della domanda sino a 12 mesi dalla  data della stipula del contratto. Spese ammissibili: per l’area espositiva, per la logistica, spese promozionali  e  per consulenze connesse alla partecipazione alla fiera/mostra o missione di sistema (come da elenco allegato alla circolare operativa).

    GARANZIE. Il finanziamento agevolato deve essere garantito esclusivamente per la quota di finanziamento eccedente l’importo del Margine Operativo Lordo registrato dall’impresa nell’ultimo bilancio approvato.

    EROGAZIONE DEL FINANZIAMENTO. Il finanziamento è concesso, secondo le seguenti modalità:
    • la prima erogazione, per un importo massimo del 70%, deve essere richiesta entro tre mesi dalla stipula del contratto;
    • l’importo a saldo è erogato a condizione che le spese sostenute superino  l’importo già erogato, sulla base della rendicontazione delle spese sostenute.

  • IMPRENDITORIA GIOVANILE (UNDER 36) – VENETO SVILUPPO

    Contributo a fondo perduto (pari al 15% dell’investimento) associato a un finanziamento a tasso agevolato (pari all’85% dell’investimento) per acquisto impianti, macchinari, attrezzature, software e ristrutturazione/adeguamento locali.

  • FINANZIAMENTO AGEVOLATO PER LE PMI – (FONDO DI ROTAZIONE L.R. 1/99) – VENETO SVILUPPO

    AGEVOLAZIONE Finanziamento bancario agevolato mediante l’utilizzo di due quote di provvista: una quota a tasso zero ed una quota a tasso convenzionato. Agli interventi del fondo si applica il regime “de minimis”.

    FINANZIAMENTO Il finanziamento agevolato può raggiungere il 100% dell’investimento ammissibile, non può essere inferiore ad € 20.000,00, né superiore ad € 1.500.000,00. Gli investimenti ammissibili possono essere da sostenere oppure già sostenuti, ma non oltre i 6 mesi antecedenti la domanda stessa. Tutti i costi devono avere carattere pluriennale (costi ammortizzabili).

    TIPOLOGIA OPERAZIONI FINANZIATE
    a) Ricapitalizzazione aziendale (importo massimo non superiore a quello delle sottostanti operazioni di aumento di capitale sociale già deliberate e sottoscritte nei dodici mesi antecedenti la data della domanda di agevolazione).
    b) Riequilibrio finanziario (importo massimo non superiore al 35% del magazzino medio rilevato dai bilanci degli ultimi tre esercizi).
    c) Consolido passività a breve (importo massimo non superiore al minore dei saldi di tutti i conti correnti per elasticità di cassa riferiti agli ultimi due trimestri solari precedenti la data della domanda di agevolazione).
    d) Altre iniziative di supporto finanziario (operazioni di supporto finanziario a fronte di: crediti insoluti, crediti maturati e scaduti vs le Pubbliche Amministrazioni, rimborsi di finanziamenti a medio lungo termine a fronte di investimenti.


BANDI DI PROSSIMA USCITA

  • CREDITO D'IMPOSTA PER LA PARTECIPAZIONE DI PMI A FIERE INTERNAZIONALI

    Previsto entro fine giugno 2019

    OGGETTO. Credito d'imposta è riconosciuto per le spese, sostenute nel 2019, di partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali di settore che si svolgono all'estero, relativamente alle spese per l'affitto degli spazi espositivi; per l'allestimento dei medesimi spazi; per le attività pubblicitarie, di promozione e di comunicazione, connesse alla partecipazione. Con decreto previsto entro fine giugno
    verranno stabilite le disposizioni applicative e in particolare le tipologie di spese ammesse al beneficio, le procedure per l'ammissione al beneficio (si tratterà di un click day ovvero verranno accettate domande secondo l'ordine cronologico di presentazione fino ad esaurimento disponibilità) e l'elenco delle manifestazioni fieristiche internazionali di settore per cui è ammesso il credito di imposta.

  • BANDO PER ROTTAMAZIONE DEI VEICOLI COMMERCIALI

    Previsto nei prossimi mesi

    OGGETTO. Bando Regione Veneto rivolto alle micro, piccole e medie imprese che intendano acquistare nuovi veicoli commerciali N1 e N2 (ibridi o full electric) con la contestuale rottamazione di mezzi della medesima categoria ad alimentazione diesel di classe emissiva inferiore o uguale ad Euro 3.

  • BANDO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE NUOVE IMPRESE (Azione 3.5.1 sub. A del POR FESR Veneto)

    Previsto per il quarto trimestre 2019

    OGGETTO. Contributi a sostegno all’avvio, insediamento e sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali in grado di promuovere ricambio e diversificazione nel sistema produttivo, oltre a generare nuove opportunità occupazionali.

  • BANDO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI ALL’EFFICIENTAMENTO ENERGETICO (Azione 4.2.1 del POR FESR Veneto)

    Previsto per il quarto trimestre 2019

    OGGETTO. Incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive. Sostegno per la realizzazione di progetti finalizzati al contenimento della spesa energetica, alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti e alla valorizzazione delle fonti rinnovabili.

  • BANDO PER IL SOSTEGNO PER L’ACQUISTO DI SERVIZI PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE (Azione 3.4.2 del POR FESR Veneto)

    Previsto per il quarto trimestre 2019

    OGGETTO. Incentivi all’acquisto di servizi di supporto all’internazionalizzazione in favore delle PMI. L’ultima edizione del bando prevedeva un contributo a fronte di spese per consulenze specialistiche e servizi esterni finalizzati all’internazionalizzazione promozionale, strategica e organizzativa.

  • BANDO PER IL SOSTEGNO ALL’ACQUISTO DI SERVIZI PER L’INNOVAZIONE (Azione 1.1.2 del POR FESR Veneto)

    Previsto per il quarto trimestre 2019

    OGGETTO. Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese: L’ultima edizione del bando prevedeva contributo a fondo perduto a fronte di spese per consulenze specialistiche e servizi esterni relativi all’innovazione tecnologica, strategica ed  organizzativa dell’impresa. In particolare progetti coerenti con Strategia di specializzazione intelligente (RIS3) del Veneto (Smart Agrifood, Smart Manufacturing Creative Industries, Sustainable Living).

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Invia questa pagina ad un amico Stampa pagina